Centro della Corsa

Il Centro della Corsa nasce a Parma con l’obiettivo di offrire ai runner di ogni livello un polo di riferimento per tutto ciò che concerne la corsa e le problematiche ad essa correlate.

Il nostro team di esperti altamente qualificati, tra cui professionisti sanitari (medico ortopedico, fisioterapista, podologo, nutrizionista, chinesiologo e personal trainer) e running coach con anni di esperienza, offrono a ciascun atleta un percorso unico e personalizzato per migliorare la propria tecnica di corsa e la propria performance.

Ci occuperemo non solo di tutto ciò che può portare il podista a migliorare la propria performance, ma anche di prevenire e curare gli infortuni legati a questo sport, inoltre saremo pronti a rispondere a tutte le vostre domande e ai vostri dubbi che possono riguardare non solo il gesto atletico, ma anche la scelta della scarpa, il tipo di allenamento, l’alimentazione, la preparazione alla gara, ecc.

Il team del Centro della Corsa di Fisioterapia Parma è pronto a indicarvi la soluzione ottimale per migliorare la vostra corsa attraverso un approccio multidisciplinare.

 

1. INIZIA A CORRERE NEL MODO GIUSTO

Correre è un gesto naturale, iniziare è semplice soprattutto se si è spinti da una buona motivazione. Per riuscire a vivere la corsa come un piacere è importante iniziare con gradualità, aumentando poco alla volta tempo e distanza percorsa; per chi non pratica sport da molto tempo alternare camminata veloce e corsa potrebbe essere un buon inizio.

Se si vuole migliorare la performance e ottenere tutti i benefici che questo sport è in grado di dare è importante essere costanti e inserire inizialmente almeno due o tre uscite alla settimana.

Per chi inizia a praticare questo sport seguire un programma di allenamento personalizzato è importante per migliorare la propria condizione fisica nel modo giusto, senza eccedere ed evitando spiacevoli infortuni.

Quali sono i benefici di questa pratica?

Gli effetti della corsa sul benessere psicofisico sono molteplici. La corsa diminuisce i livelli di stress, aiuta nel mantenimento del peso, migliora la qualità del sonno e l’autostima, contrastando ansia e depressione. Le ricerche scientifiche concordano sul fatto che la corsa incrementi le difese immunitarie e migliori le prestazioni cerebrali.
Molti studi scientifici confermano che praticare regolarmente questo sport riduce il rischio di problemi di salute legati a un cattivo stile di vita (sedentarietà, obesità, fumo, …) oltre ad avere un effetto benefico su molte patologie (malattie cardiovascolari, ipertensione arteriosa, diabete, osteoporosi, ecc.). È una vera terapia naturale se praticata nel modo giusto.

2.PREVIENI GLI INFORTUNI

Perché ci si infortuna?

La percentuale di runner che si fa male ogni anno è alta (circa il 50% di chi corre abitualmente), e spesso alla base di questi infortuni c’è un errore tecnico, che può essere legato al gesto della corsa o alla scelta della scarpa, oppure un errore nel dosaggio degli allenamenti (sovraccarico): spesso si fa troppo e troppo in fretta.

Ci sono poi altri aspetti da considerare che sembrano ridurre la capacità del corpo di tollerare sollecitazioni meccaniche, essi sono ad esempio una scarsa coordinazione muscolare, difetti biomeccanici, la fragilità dei tessuti, lo stress psicologico e la stanchezza.

Quali sono gli infortuni più frequenti?

Tra le condizioni dolorose maggiormente diffuse nel podista ci sono:

  • Tendinopatia achillea
  • Fascite plantare
  • Metatarsalgie
  • Periostite
  • Sindrome femoro-rotulea
  • Sindrome del tergicristallo (o bandelletta ileotibiale)
  • Tendinopatia ileo-psoas
  • Dolore sacro-iliaca
  • Lombalgia

3. RECUPERA RAPIDAMENTE DA UN INFORTUNIO

Quando ci si infortuna il riposo assoluto è raramente l’approccio migliore, nonostante in alcuni casi si possa rivelare fondamentale nei primissimi giorni di dolore.

Superata la fase acuta sarà necessario iniziare a stimolare i tessuti con un approccio attivo per non perdere l’adattamento cardiovascolare e per permettere ai tessuti lesi di recuperare e soprattutto di migliorare la tolleranza allo stress meccanico indotto dalla corsa: un corretto percorso di cura potrà portarci non solo a riprendere l’attività in tempi più rapidi ma anche a irrobustire le nostre strutture (tendini, muscoli e articolazioni), riducendo così il rischio di un nuovo infortunio.

Per questo motivo sarà necessario iniziare il prima possibile attività di cross training (bici, nuoto, ellittica) e un programma di rinforzo di muscoli, tendini e articolazioni.

Non appena l’atleta potrà riprendere a correre sarà inoltre fondamentale valutare la corsa e correggere insieme ai nostri running coach eventuali errori di tecnica.

Quando posso tornare a correre?

L’approccio terapeutico e la ripresa dell’attività sportiva varia in relazione alla patologia, tuttavia quasi sempre non sarà necessario dover attendere la guarigione completa del tessuto lesionato. La valutazione e la correzione dei fattori che hanno portato all’infortunio rappresenterà uno dei primi step su cui lavorare attraverso specifiche tabelle di allenamento personalizzate, che condurranno il runner ad una ripresa rapida e sicura della corsa.

4. LA TECNICA DI CORSA: PERFORMANCE E PREVENZIONE

Per migliorare la propria performance è importante allenarsi con continuità, evitando infortuni e conseguenti periodi di stop forzato. La valutazione della biomeccanica della corsa ha come obiettivo quello di migliorare la tecnica di corsa e ridurre gli infortuni da sovraccarico.

Presso Fisioterapia Parma attraverso il nostro sistema di valutazione della corsa su treadmill mediante il sistema di acquisizione Optogait possiamo individuare gli errori della corsa del nostro atleta e impostare un programma di correzione per rendere il gesto atletico più funzionale, preventivo e maggiormente prestativo.

Con l’aiuto dei nostri professionisti anche il podista più esperto potrà lavorare, ad esempio, su un parametro molto importante per la prestazione: la running economy, ossia il costo energetico della corsa. Per l’atleta esperto i fattori di miglioramento sono molto specifici, per questo motivo è necessario un approccio individualizzato ed estremamente preciso che possa analizzare tutti gli aspetti della running economy.

Quali sono i punti chiave della valutazione della corsa?

  1. Anamnesi, storia patologica e abitudini atletiche del runner;
  2. Valutazione della postura, test fisici e di forza;
  3. Rilevazione dei parametri spaziotemporali con ripresa video della corsa su Treadmill con sistema di acquisizione Optogait;
  4. Studio e analisi delle caratteristiche posturali del runner e predisposizione di esercizi correttivi (retraining) altamente specifici;
  5. Programmazione dell’allenamento, training in palestra ed eventuale uscita di allenamento con il running coach;
  6. Rivalutazione a distanza di 6 settimane: comparazione con la corsa iniziale e correzione di eventuali anomalie posturali residue.

5. I SERVIZI CHE OFFRE IL NOSTRO CENTRO

I servizi sono stati pensati per poter dare a chi non ha mai corso e a chi corre da parecchi anni, gli strumenti per diminuire al massimo il rischio di infortuni e per massimizzare la performance.

Essi riguardano:

  • MIGLIORAMENTO della PERFORMANCE
  • PROGRAMMAZIONE degli ALLENAMENTI per runner di tutti i livelli
  • PREVENZIONE degli INFORTUNI
  • CURA delle PATOLOGIE del runner

 

A seconda dell’esigenza della persona e dell’esame dello specialista verranno eseguite specifiche valutazioni:

–          Analisi biomeccanica tramite dinamometro K-Force Fisiolab

–           Valutazione della corsa tramite sistema Optogait

–           Consulenza sulla scelta della scarpa

–           Pianificazione degli allenamenti e preparazione alla gara.

La strumentazione a disposizione rende le valutazioni estremamente accurate e quantificabili, ciò permette di monitorare costantemente i progressi raggiunti e di ottenere un riscontro finale oggettivo.

In relazione alla valutazione e alle richieste dell’atleta il nostro centro offre i seguenti servizi personalizzati:

  • Terapie fisiche con effetto antidolorifico e antiinfiammatorio come tecar, laser, onde d’urto e cryoultrasound;
  • Trattamenti manuali e massaggio sportivi per risolvere un problema di blocco articolare o di contrattura muscolare;
  • Sessioni di esercizi di potenziamento per chi necessita di equilibrare il tono e il trofismo muscolare;
  • Retraining della corsa per chi desidera massimizzare la propria performance.

Cos’è un dinamometro?

Un dinamometro è uno strumento di misura della forza. Il terapista normalmente per valutare la forza dei differenti gruppi muscolari si serve di test manuali che purtroppo non possono essere precisi poiché influenzabili dalla valutazione soggettiva dell’operatore che esegue il test. Avere la possibilità di ottenere risultati numerici permette di lavorare su dati oggettivi e quantificabili. Il nostro centro utilizza KForce Fisiolab, uno dei sistemi più avanzati di rilevamento della forza e dell’equilibrio statico e dinamico.

Cos’è Optogait?

È un sistema innovativo di analisi del movimento che consente l’acquisizione in tempo reale dei parametri spaziotemporali relativi a camminata, corsa e salti. Realizza in pochi secondi un report di tutti i valori principali, quali cadenza, velocità, ampiezza e frequenza del passo, ecc. Sono facilmente evidenziabili asimmetrie fra gli arti inferiori ed alterazioni dei rapporti fra le varie articolazioni (valgismo, varismo ecc..).

Grazie a piccole telecamere permette di acquisire le immagini dei test svolti e mantenerle in memoria, per avere un continuo feedback di ciò su cui si sta lavorando.

Il valore aggiunto del nostro Centro della Corsa è dato dalla molteplicità delle figure professionali che sono coinvolte nel progetto e che ti seguiranno passo dopo passo per raggiungere i tuoi obiettivi:

Centro della Corsa Parma

Articoli correlati